Versione grafica

DEMO

Homepage
Radio1

Curriculum

06/01/2004
Frank Iron


FRANK IRON ( alias Francesco Fierro ) Sono principalmente un chitarrista ma anche poli-strumentista ed arrangiatore oltre che cantautore.Ho iniziato a suonare il piano a 6 anni e a studiare chitarra jazz a 10, continuando poi da autodidatta.Vivo a Roma da quattro anni, ma sono originario campano, più precisamente sono un CAUDINO (Cervinara - AV).Ho suonato ed ascoltato di tutto e di più, ma nasco fondamentalmente come chitarrista rock-blues con contaminazioni anglo-americane, da cui il mio nome d'arte. Scrivo canzoni sia in inglese, sia in italiano ed anche brani solo strumentali.Ho fatto parte di diversi gruppi con diversi scopi: da musica inedita, a gruppo spalla per nomi famosi di vecchia data come Federico degli Showman, Dino, Bindi, ...ecc..... Infinite le serate nei locali, nelle piazze in giro per l'Italia e all'estero. Quindi grand'esperienza di chitarrista turnista! Ho partecipato a diverse manifestazioni nazionali ed in tali occasioni ho conosciuto strumentisti (Vittorio Riva: batteria; Erasma Petringa: basso; Angelo Cioffi: tastiere;) che vantano collaborazioni decennali con i fratelli Eduardo ed Eugenio Bennato, Eduardo Decrescenzo, Gino Paoli, Avion Travel... ecc e con loro ( con me alla voce e alle chitarre) ho registrato alcuni miei brani tra cui " A un fiore il cemento fa male ".Ho molti altri lavori nel cassetto e, per adesso, ancora inediti.Ho partecipato inoltre al BENGIOFESTIVAL, sotto la direzione artistica di GeGè Telesforo ed al FESTIVAL DEGLI SCONOSCIUTI diretto da Rita Pavone e Teddy Reno.Ultima esperienza: IL FESTIVAL DI BIELLA (24/25 ottobre 2003, direzione artistica di Giorgio Pezzana), che mi ha premiato con un secondo posto nella categoria Emergenti. Belli i complimenti fatti a noi emergenti, durante il festival, dall'ospite Enrico Ruggeri.

Invito ai musicisti: Volevo approfittare di questo spazio per dire che, pur conoscendo numerosi musicisti, ancora non ho incontrato le persone giuste per formare un gruppo.Le sto cercando dunque! Riflessione: Molti parlano di sogni da realizzare e reclamano fortuna dalla loro parte. Personalmente, mi riterrei Fortunato se vivessi in un mondo senza ingiustizie e senza guerre e l'unico Sogno che ho e che sento di dover chiamar tale, è quello di ridere in un mondo di uomini felici! Poetico progetto futuro : "E' nelle leggi della natura la mia necessità di fare Arte, perciò per niente e per nessuno potrò mai metterla da parte." .................. frase " IRON-ica"......... e-mail: 1iron@vodafone.it

Versione grafica